Colloquio: presenta la parte più “strategica” di te

Un altro piccolo e facile consiglio: se stai cercando un lavoro impegnativo e la tua prospettiva è la crescita professionale, sappi che una cosa che non piace a molti recruiter è la focalizzazione su aspetti minori, o semplicemente “tattici” delle vostre scelte professionali. Cosa significa? Dire di aver scelto lavori solo per comodità tua, come la vicinanza a casa, gli orari, la retribuzione, o aspetti elementari del tuo lavoro. E’ ovvioche li hai scelti anche per quello… ma non parlarne. Parla invece degli aspetti strategici del tuo lavoro, che sono quelli che coinvolgono di più l’azienda, e non solo te e i tuoi interessi: ad esempio parla del potenziale di risultati importanti, della possibilità di metterti alla prova su progetti e sfide significativi, dell’occasione di crescere e imparare insieme all’azienda, dell’importanza di ottenere effetti concreti. Come sempre, l’azienda è più interessata a quello che puoi fare tu per lei, e non lei per te. Stai al gioco e presenta la parte di te più orientata al futuro, e a quella azienda.

Questi brevi consigli parlano dei temi che affrontiamo quotidianamente con le persone che stanno cercando lavoro. Il bilancio delle competenze, i Corsi sulla ricerca del lavoro e il coaching possono migliorare le tue capacità di muoverti sul mercato del lavoro.